Seleziona una pagina

NON SOLO UN’IDEA MA UN PROGETTO PRONTO E REALIZZABILE PER I FIORENTINI

 

Il nuovo Franchi in una vera CITTA’ DELLO SPORT

Un nuovo stadio e una nuova,  grande area sportiva

Riqualificare l’intera area del Campo di Marte e del Franchi per creare un’area sportiva e polifunzionale dotata di nuovi servizi, aree commerciali e parcheggi in struttura.
Circa 40 ettari di aree verdi e servizi per una Cittadella dello Sport a Firenze, fruibile 365 giorni all’anno. Un’opportunità  non solo per la Fiorentina ed i tifosi viola ma anche per i cittadini che potrebbero accedere ad impianti sportivi ed attività, senza doversi spostare dalla città.

 

Un’opportunità unica, a beneficio dell’intera città!

E’ il progetto promosso da Associazione Noi per Firenze, interamente progettato dall’arch. Carlo Bandini titolare della BCB Progetti di Firenze.

Questo progetto si propone come autorevole alternativa a quello di cui si parla come l’unico progetto di interesse per la Fiorentina e che vorrebbe la realizzazione di un nuovo impianto sportivo a Campi Bisenzio.

Il nostro è un progetto ambizioso che punta a mantenere la centralità dello Stadio Artemio Franchi, l’unica casa della squadra viola, e a valorizzare in generale tutta l’area, trasformandola in una delle principali aree sportive del genere a livello europeo, ad un costo decisamente inferiore rispetto alla realizzazione di un nuovo impianto sportivo.

Progetto di riqualificazione Città dello Sport | BCB Progetti

Il nostro presidente Rocco Commisso può trasformare questo progetto in realtà! 

Rocco Commisso, presidente della Fiorentina, potrebbe trasformare questa idea in realtà e realizzare qualcosa che rimanga per sempre nella città di Firenze. 
Siamo entusiasti di avere un presidente di tale portata e siamo certi che possa essere l’unico ad attuare un progetto del genere. 

Il progetto di riqualificazione dell’intera area Campo di Marte porterebbe alla squadra viola enormi benefici, in primis economici, aiutandola a passare a livelli molto alti, al pari di squadre come la Juventus e tutti quei club riconosciuti anche a livello europeo, non solo nazionale.

Restyling del Franchi ma anche gallerie commerciali, parcheggi, nuovi servizi. 

Il progetto in numeri. 

 Grazie al nostro progetto, il Franchi e l’intera area Campo di Marte rafforzerebbero la propria vocazione sportiva ma non solo. Gli interventi di riorganizzazione degli spazi e la presenza di nuovi servizi e strutture a beneficio dei cittadini, permetterebbero di incrementarne l’indotto economico.  

 

Il Franchi, curve più vicine e copertura 

Il progetto prevede oltre alla realizzazione di un guscio a copertura della struttura esistente, l’avvicinamento delle curve Ferrovia e Fiesole al campo, con un conseguente miglioramento della visibilità per gli spettatori. 

Grazia alla realizzazione delle nuove curve i tifosi saranno più vicini al campo da gioco. Ogni curva potrà ospitare fino a 10.000 persone. I vecchi spalti delle curve esistenti verranno recuperati come sedute per le due aree sportive sotto le nuove curve.

Inoltre, verrebbe realizzata una grande terrazza panoramica sopra le vecchie curve e nuovi spazi funzionali e sportivi come campi da tennis e da calcetto tra la struttura esistente e quella nuova. 

Infine, anche le aree al piano terra dello stadio verrebbero recuperate: oltre 11,000 mq di nuove aree dedicate a servizi.

Tot. 40,250 posti coperti 

Restyling e copertura del Franchi

Avvicinamento delle curve Ferrovia e Fiesole

Parcheggi interrati e una prima grande area commerciale

3,200 posti auto coperti e una galleria commerciale di 15,600 mq dove potrebbero essere aperte nuove attività commerciali e negozi proprio all’interno della nuova Città dello Sport di Campo di Marte.

La galleria potrebbe essere ampliata ulteriormente e prevedere anche la realizzazione di strutture alberghiere,  quindi un ulteriore introito a beneficio della Fiorentina e della comunità.

Galleria commerciale, 15.600 mq

Cittadella del Calcio e aree verdi 

Il progetto prevede la realizzazione di una nuova Cittadella del Calcio composta da 4 campi da calcio regolamentati ed una grande palestra. 

Inoltre, tutta la zona verde attorno allo stadio e all’interno dell’area Campo di Marte verrà completamente riorganizzata e riqualificata con aree verdi, spazi giochi per bambini, piste ciclabili e da corsa, aree per cani e molto altro, con l’obiettivo di rendere la Città dello Sport punto di riferimento dei tifosi e dei cittadini, da vivere nella quotidianità.

Il nuovo parco urbano

L’investimento economico

Un piano ambizioso ma realizzabile che prevede un investimento di 120 milioni di euro in un quinquennio, notevolmente inferiore rispetto alla realizzazione di un nuovo impianto sportivo.

Il progetto prevede poi l’intera riqualificazione dell’area di Campo di Marte, compresi oltre 3mila posti auto coperti sotto gli attuali campini della Fiorentina, da usare anche per eventi e concerti del Mandela Forum, oltre alla nuova cittadella viola. Naturalmente prevista la copertura di tutto il Franchi, i cui posti scenderebbero di poco, dai circa 43mila attuali a poco più di 40mila.

Nella descrizione del progetto il progettista arch. Carlo Bandini osserva: “I lavori potrebbero svolgersi senza compromettere lo svolgimento delle partite, in tre fasi, con costi molto più contenuti rispetto all’abbattimento delle curve. Dal via ai lavori, per lo stadio sarebbe tutto pronto, con 50 milioni di euro e 3 anni di lavori”.

Poi altri 70 milioni circa per cittadella, aree commerciali e riqualificazione delle aree esterne, per un totale dunque di circa 120 milioni di euro. “Molto meno rispetto ai 150 milioni previsti dall’altro progetto, che peraltro considera solo i lavori sullo stadio. Ora – conclude l’architetto -, aspettiamo di poterlo presentare a Commisso”. A lui l’ultima parola.